Tag: farina di insetti

Vi presento una interessente novità: mangime koi Green-sect a base di farina di insetti

Le proteine sono l’ingrediente più importante nella composizione di un mangime per koi e la loro origine determina, in maniera diretta, la qualità complessiva del prodotto e quindi il suo prezzo.

Fino ad oggi, le proteine derivanti dalla farina di pesce sono state considerate le più adatte per l’alimentazione delle koi, in quanto risultano facilmente digeribili e assimilabili ma hanno un costo elevato, sia in termini di reperibilità che per quanto riguarda lo sfruttamento delle risorse naturali oceaniche.

Per contenere i costi del prodotto finale, alcune aziende hanno sostituito le proteine derivanti dalla farina di pesce con altre derivanti dalla lavorazione di scarti della macellazione di animali sangue caldo, come, ad esempio, il sangue di maiale.

Ciò ha ridotto sensibilmente il costo finale del mangime ma a scapito della qualità, poiché questo tipo di proteine “economiche” risulta poco digeribile e scarsamente assimilabile dalle koi.

Nel caso di un utilizzo prolungato di cibo di bassa qualità, le koi subiranno uno stress dovuto alla mal nutrizione e al peggioramento della qualità dell’acqua che ne consegue, provocato dall’aumento della quantità di cataboliti (feci) a causa del mal assorbimento.

Invece, altre aziende più lungimiranti, nell’ottica di una riduzione dei costi, sia economici che ambientali, mantenendo inalterata la qualità del prodotto finale, hanno scelto di utilizzare proteine derivanti dalla farina di insetti.

In natura, gli insetti sia acquatici che terrestri rientrano pienamente nella dieta dei pesci che sono perfettamente in grado di digerirne ed assimilarne le proteine.

Le koi devono compiere uno sforzo minimo per digerire questo tipo di proteine e quindi la differenza tra energia spesa nella digestione ed energia ottenuta dal cibo ha un valore positivo, dato che la farina di insetti costituisce una fonte nutrizionale altamente assimilabile dalle carpe e il suo elevato contenuto proteico la rende un eccellente sostituto della farina di pesce.

Inoltre, la farina di pesce ha un costo altissimo in termini di impatto ambientale, in quanto la pressione di pesca ha ridotto sensibilmente le risorse ittiche oceaniche globali, tanto da renderne necessaria una regolamentazione su scala mondiale, con inevitabili restrizioni che hanno provocato un ulteriore aumento del prezzo di mercato.

Il mangime KOI GREEN-SECT nasce dall’intento di sfruttare una fonte energetica di elevata qualità nutrizionale, contenendo i costi di reperibilità e riducendo lo sfruttamento di risorse naturali oceaniche.

Si tratta di un alimento ad altissimo contenuto proteico (45%) particolarmente indicato per  temperature dell’acqua a partire dai 12°C, che risulta particolarmente appetibile e digeribile per le koi.

Nel periodo primaverile, può essere utilizzato assieme al Koi Cure, all’immunostimolante e al ricostituente affondante, mentre, in estate lo si può alternare al Saki Hikari Balance, al Top Class Koi e al Saki Hikari Color Enhancing.

Durante la stagione autunnale, il Koi Green Sect può essere somministrato assieme al Saki Hikari Multi Season, al mangime con Spirulina e all’Hikari Weath Germ.

Per qualsiasi ulteriore informazione potete contattarmi al seguente indirizzo di posta elettronica:

dott.lucaceredi@allevamentocarpekoi.it

READ MORE +