La riproduzione delle Koi

Presso la koi farm alleviamo le nostre koi utilizzando un pool genetico di riproduttori di elevatissima qualità (naturalmente sempre visibili nel laghetto) accoppiati secondo profonde conoscenze di genetica e assecondando le capacità specifiche di ogni singolo esemplare.

Generalmente, la deposizione avviene nel mese di Giugno, quando i riproduttori scelti per ogni singola varietà cromatica (una femmina e 7-8 maschi), vengono posti in delle speciali vasche dove avviene l’accoppiamento.

Dato che le nostre femmine riproduttrici pesano dai 3 ai 12 kg e producono qualche decina di migliaia di uova per ogni mezzo kg di peso corporeo, la simultanea presenza di più maschi per ogni femmina garantisce un ottimale tasso di fecondazione delle uova.

La riproduzione avviene in maniera del tutto naturale, senza alcun tipo di induzione ormonale o di riscaldamento artificiale dell’acqua.

Solamente grazie a molti anni di esperienza e di studio oltre alla profonda conoscenza di ogni singolo esemplare riproduttore è possibile sapere l’esatto momento in cui femmine e maschi sono pronti per l’accoppiamento.

Una volta avvenuta la fecondazione, i riproduttori vengono allontanati dalla vasca di accoppiamento dove le uova rimangono fino alla schiusa che generalmente avviene nell’arco di 3 o 4 giorni a seconda della situazione meteo e quindi della temperatura.

Gli avannotti crescono nella vasca di accoppiamento fino ai primi giorni di Agosto quando, raggiunta la taglia di 5-7 cm (a seconda della varietà) sono sottoposti alla prima severa selezione.

Dopo questa prima selezione, da un iniziale numero di circa 3500 pesci per ogni vasca, ne rimangono circa 150-200; naturalmente i migliori!

L’attività di allevamento della koi farm si concentra principalmente su determinate varietà di carpe in modo da potere utilizzare al meglio le combinazioni genetiche delle linee di sangue dei riproduttori che abbiamo a disposizione.

Ad esempio, con una femmina riproduttrice della varietà Kohaku, oltre ai maschi della medesima varietà, possono essere utilizzati sia maschi Sanke (risultato: Kohaku e Sanke) che maschi ginrin Chagoi (risultato: ginrin Ochiba), sia un maschio Yamabuki (risultato: Hariwake).

Invece con la femmina Asagi la scelta dei maschi é rivolta alle varietà Matsuba, Shusui, Akamuji, Kigoi e Goshiki che derivano storicamente dalla linea di sangue Asagi-Magoi. In particolare, dalla femmina Asagi accoppiata con un maschio Ginrin Chagoi, abbiamo ottenuto delle ottime Ochiba Shigure, così come abbiamo ottenuto notevoli risultati con la femmina Ginrin Chagoi accoppiata con maschi Chagoi, Soragoi e Ochiba.

Un accoppiamento classico come femmina Asagi e maschio Shusui ci garantise la nascita di esemplari di elevata qualità, sia di Asagi che di Shusui.

Anche l’accoppiamento Chagoi-Yamabuki da risultati eccellenti come ad esempio la varietà Mukashi, una specie di Chagoi metallica di cui produciamo anche esemplari nella variante doitsu.

Questi rigidi criteri selettivi, sviluppati e perfezionati durante 12 anni di esperienza nella riproduzione e nell’allevamento delle koi, garantiscono una elevatissima qualità dei pesci prodotti, tanto da un punto di vista del fenotipo quanto da quello del genotipo.

Un buon genotipo infatti garantisce un elevato tasso di crescita ed un’ottima resistenza alle malattie.

Alla fine di Settembre avviene la secoda selezione che tiene conto anche del pattern: delle 150-200 giovani koi ne rimangono circa un centinaio per vasca. in questo periodo le carpe di 4 mesi di età misurano circa 15-18 cm e sono pronte per affrontare l’inverno all’aperto, trascorrendo almeno 2 interi mesi sotto il ghiaccio e la neve.

Solamente le koi geneticamente più robuste (circa il 95%) arriveranno alla primavera successiva.

Quello che di più ci caratterizza è la riproduzione di Koi di alta qualità,sia fenotipica che genotipica.